Blog: http://Gocciadime.ilcannocchiale.it

Pietre e parole.

Pietre calde
fredde parole.

Mi aggrappo con vigore e con fatica 
a quella ruvida ed asciutta nuvola.
La sento impaziente sotto le dita,
la afferro avida e poi adagio scivola. 

Chiare ombre
tetro sole. 





 



Sole chiaro
ombre tetre. 


Sento ancora trasparente l’armonia
che ha la voce di conchiglia.
E’ la stessa disarmante melodia
che senza sosta amore bisbiglia.

Pietre fredde
calde parole.



Gocciadime.

Pubblicato il 18/2/2008 alle 22.34 nella rubrica Gocce di poesia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web