.
Annunci online

Gocciadime
Intrecci di Pensieri e Parole
1 aprile 2008
Uniti Dentro.



Io e Lui.

Lui non è il mio Lui
Lui non è neanche l’Altro.
Lui è Lui.
Sempre stato Lui.
Sempre presente.

Io e Lui
Che dire Amici è sempre stato stretto
Che dire Innamorati calzava un po’ grande.

Io e Lui
Che le parole a volte erano d’impiccio
Che i silenzi erano loquaci più di mille parole.

Io e Lui
Che scrivevamo romanzi con i nostri pensieri liquidi
Che star seduti era un massacro e consumavamo le suole in giro per la città. 


Io 
Con la mia vita e il mio fidanzato 
Lui 
Con la sua vita e la sua fidanzata.


Lui
Che mi faceva il solletico tra la gente
Io
Che non resistevo e mi piegavo in due cadendo a terra.

Lui
Che mi dava morsi  "perché così ti rimane il segno e mi pensi per un pò "
Io
Che non riuscivo ad avercela con Lui neanche quando il livido restava per mesi.

Lui
Che a volte spariva e poi tornava con uno sfacciato "ma che fine hai fatto? "
Io
Che allibivo ma poi era così bello risentirlo. 



                                                                                    Io e Lui  

                         
che la gente un po’ insinuava ed un po’ invidiava.


E poi…



Io
che la vita scorre sempre uguale
Lui
che lavora fuori.

Io
che "quando mi sposo ci vieni? "
Lui
che si lascia con la fidanzata storica.

Io
che mi laureo
Lui
che cambia città. 

                                                                                      Io e Lui 

                                                                            che ci perdiamo. 




                                                                 Anni di silenzio.




Io
Che un giorno gli scrivo “Mi sposo. A settembre. Ci vieni?”
Lui
Che la sua unica risposta fu Stung… svenuto… E con chi?” 





                                                                                Mesi di silenzio.





Lui
Che un giorno mi scrive Mi sposo. A maggio. Ci vieni?”
Io
Che scrivo "Certo " ma la mia risposta legittima sarebbe dovuta essere “E con chi?” 




                                                                 Io e Lui 


                                                          Che risentirci oggi è stato troppo bello 
                                                          Che non ci perdiamo mai in fondo 
                                                          Che Uniti Dentro non era una bugia.




























 Gocciadime.




permalink | inviato da gocciadime il 1/4/2008 alle 14:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (89) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 181551 volte

 

Gocciadime.ilcannocchiale.it
è nato il 30 Luglio 2007

***

Non sono e non sarò mai
una donna addomesticabile
(Alda Merini)

***

*DISCLAIMER*

Il presente blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 07/03/2001. Alcune immagini pubblicate su Gocciadime.ilcannocchiale.it sono state reperite sul Web e i diritti
d' autore appartengono ai rispettivi proprietari. Chiunque ritenesse danneggiati i propri diritti può contattarmi e chiederne la rimozione.
 Contattatemi al seguente indirizzo
 carelesswhisper@alice.it

***

Se  riesci a non perdere la testa,
quando tutti intorno a te la perdono e ti mettono sotto accusa;

Se riesci ad aver fiducia in te stesso, quando tutti dubitano di te,
ma a tenere nel giusto conto il loro dubitare;

Se riesci ad aspettare, senza stancarti di aspettare,
o, essendo calunniato, a non rispondere con calunnie
o, essendo odiato, a non abbandonarti all’odio
pur non mostrandoti ne troppo buono ne parlando troppo da saggio;

Se riesci a sognare senza fare dei sogni i tuoi padroni;
Se riesci a pensare, senza fare dei pensieri il tuo fine;
Se riesci, incontrando il Successo e la Sconfitta
a trattare questi due impostori allo stesso modo;

Se riesci a sopportare di sentire le verità che tu hai dette,
distorte da furfanti che ne fanno trappole per sciocchi,
o vedere le cose per le quali tu hai dato la vita, distrutte
e umilmente, ricostruirle con i tuoi strumenti ormai logori;

Se riesci a fare un sol fagotto delle tue vittorie,
e rischiarle in un sol colpo a testa e croce,
e perdere, e ricominciare daccapo
senza dire mai una parola su quello che hai perduto;

Se riesci a costringere il tuo cuore, i tuoi nervi, i tuoi polsi
a sorreggerti, anche dopo molto tempo che non te li senti più,
ed a resistere quando ormai in te non c’è più niente,
tranne la tua volontà che ripete …resisti;

Se riesci a parlare con la canaglia senza perdere la tua onestà,
o a passeggiare con il re senza perdere il senso comune;

Se tanto amici che nemici non possono ferirti;
Se tutti gli uomini per te contano, ma nessuno troppo;
Se riesci a colmare l’inesorabile minuto,
con un momento fatto di sessanta secondi;

Tu hai la terra e tutto ciò che è in essa e quel che più conta…
 …SARAI UN UOMO… figlio mio!

Rudyard Kipling




IL CANNOCCHIALE